Migliori Antivirali naturali

 
 

Quando si parla di “antivirali naturali” si intendono quelle sostanze, ad esempio piante ed erbe, in grado di combattere determinate malattie e rafforzare il nostro sistema immunitario.

Molte piante hanno infatti importanti peculiarità antivirali e, utilizzate nelle modalità corrette, ci aiutano a non ammalarci e possono davvero produrre effetti benefici per il vostro corpo.

Ecco qui proposte le migliori erbe e piante specifiche del campo degli antivirali naturali.

 
 
Uncaria

Di questa pianta si utilizza la corteccia ed in particolare i suoi estratti, utili a contrastare e prevenire molte infezioni e mitigare le infiammazioni delle articolazioni doloranti.

Da recenti studi realizzati in diversi Paesi occidentali si è riscontrata nell’uncaria una forte capacità immunostimolante, è quindi indicata nella cura ad esempio delle più comuni malattie da raffreddamento e delle prime vie aeree, oltre che nel trattamento di allergie e infezioni causate da virus e batteri.

 
 
Timo

È una spezia utilizzata comunemente nella cucina mediterranea, in particolare il timo seccato è un ingrediente fondamentale in molte ricette, per il particolare sapore molto speziato e leggermente amaro. Ma risulta molto importante anche per le sue capacità terapeutiche.

Il timo viene, infatti, utilizzato prevalentemente nelle stagioni fredde, ad esempio nella preparazione di zuppe o stufati, per la cottura di carni come l’agnello o il pollame, piuttosto che in aggiunta alla carne di manzo.

Durante le stagioni invernali vi consigliamo di utilizzare il timo per le tisane, ideale in caso di raffreddore o influenza.

Per la preparazione, lasciate in infusione per 5 minuti 1 cucchiaino di Timo in una tazza con 250 ml di acqua bollente. In caso di tosse potete aggiungere del miele.

 
 
Melissa

Il suo nome scientifico è “Melissa officinalis” ed è una pianta aromatica medicinale dalle proprietà fitoterapiche, che viene generalmente utilizzata sia per uso interno che per uso esterno per curare moltissimi disturbi dell’organismo.

Le modalità di impiego sono davvero tante, ad esempio tisane e decotti, molto adatte contro gli stati di agitazione e di ansia, o nei casi nervosismo e di insonnia.

Vi consigliamo, tuttavia, l’utilizzo della melissa con una certa cautela, non dovete esagerare nelle dosi e non dovete assumerla come essenza pura, in questi casi potrebbe avere effetti tossici o addirittura stupefacenti.

 
 
Zenzero

Se lo volete impiegarlo come antivirale vi consigliamo di utilizzare il succo del rizoma fresco. In questo caso, potete assumerlo come the caldo e il suo effetto inizierà dopo circa trenta minuti, raggiungendo il picco massimo in circa un’ora.

Per preparare il the allo zenzero dovete estrarre il succo dalla radice dello zenzero. Orientativamente ne dovete utilizzare circa un quantitativo pari ad una carota di medie dimensioni. Versate quindi il succo appena spremuto in una tazza di acqua bollente, aggiungete del succo di lime, un cucchiaio di miele e del pepe. Potete berne a volontà lungo l’arco della giornata.

Nei casi di influenza o raffreddore potete bere del the di succo fresco ogni 2 o 3 ore, l’intervallo ideale per mantenere costante la concentrazione dei composti attivi dello zenzero. Leggi anche la preparazione del decotto di zenzero.

 
 
Liquirizia

La liquirizia è un efficacissimo antivirale, in grado di contrastare differenti tipologie di virus, ma ha anche capacità antibatteriche e immunostimolanti.

L’elemento antivirale fondamentale della liquirizia è la glixcirrizina e per avere una forza antivirale è necessario procurarsi delle radici che abbiano almeno 3 anni.

Della radice si utilizza la polvere, adatta per preparare ad esempio un infuso, vediamo come. Stemperate un paio di cucchiaini di polvere in circa 250 ml di acqua e fate sobbollire per 15 minuti. Filtrate e bevete dalle 2 alle 3 tazze al giorno.

 
 
Aglio

L’elemento dell’aglio che conferisce potentissime proprietà antibatteriche e antivirali è l’allicina, un amminoacido che contiene zolfo e che conferisce all’aglio il suo caratteristico e forte odore. L’aglio è però anche ricchissimo di elementi antiossidanti, oltre ad aiutare in caso di infiammazioni.

Tra le sue più importanti, e più riconosciute, caratteristiche vi è sicuramente la capacità di regolare la pressione del sangue, oltre che di abbassare il colesterolo e fluidificare il sangue.

 
 
Infuso di olivo

Da sempre alleato per rinforzare il nostro organismo, l’infuso di olivo viene ancora oggi utilizzato per regolare la pressione sanguigna, migliorare il colesterolo buono a scapito di quello cattivo e aiutare chi ha problemi di metabolismo dei grassi con fattori e rischi di peggiorare il proprio stato di salute e determinare forme di diabete pericolose.

Per i suoi benefici viene utilizzato anche per problemi circolatori alle gambe o per curare la psoriasi. A differenza degli altri antivirali naturali, i preparati fai da te sono sconsigliati viste le conseguenze che può avere su pressione del sangue e nel regolarizzare i lipidi. Fatene un uso corretto con un preparato di infuso di foglie messo in commercio e certificato.

 
 

Una risposta

  1. Donatella ha detto:

    Sapete consigliarmi dei libri sugli antivirali naturali? Io purtroppo ho una sinusite cronica e durante il cambio stagione mi ammalo facilmente, mi basta qualche starnuto di colleghi e parenti stretti per trovarmi a casa in poco tempo con un forte raffreddore e rischio influenza.