Herpes labiale: conoscerlo per combatterlo

herpes labiale rimedi

 

Quasi tutti hanno preso, almeno una volta nella vita, l’Herpes labiale. Si tratta di un disturbo dato da un virus della stessa famiglia del virus della varicella, con cui condivide una caratteristica: rimane per tutta la vita nel corpo del portatore. Così, esattamente come coloro che hanno avuto la varicella possono soffrire di Herpes Zoster, comunemente detto “Fuoco di Sant’Antonio”, l’herpes labiale si può ripresentare in tutti coloro che l’hanno avuto almeno una volta.

 

Herpes labiale, dove viene?

Innanzitutto bisogna precisare che l’herpes labiale non si presenta esclusivamente sulle labbra, ma può manifestarsi anche sulle guance, sul palato e sul naso.

 

Herpes labiale: com’è all’inizio e si attacca?

Si presenta con delle vesciche dolorose e piene di liquido, che in genere si asciugano spontaneamente nel giro di una settimana. Bisogna inoltre ricordare che si tratta di una malattia piuttosto contagiosa: dal momento che si trasmette con la saliva, dunque, bisogna fare attenzione ai baci, alla condivisione di stoviglie e posate e ai rapporti sessuali, che possono causare una manifestazione del virus anche nella zona genitale.

In generale, l’herpes labiale si ripresenta quando l’individuo soffre di un calo delle difese immunitarie: ciò può avere molteplici cause, dallo stress, al cambio di stagione oppure può essere causato da una malattia o dall’uso di farmaci.

 

Prevenzione e rimedi

Il primo passo per prevenire la comparsa dell’Herpes Labiale consiste dunque nel mantenere in forma le proprie difese immunitarie, mantenendo uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta, eventualmente supportata dall’assunzione di integratori per il sistema immunitario.

 

Non si tratta comunque di una condizione grave, ma si risolve spontaneamente nel giro di qualche giorno; per velocizzare la guarigione delle vesciche e prevenire il contagio esistono in commercio dei cerotti trasparenti da applicare sopra le vesciche, ma non sempre sono adeguati o ben tollerati. Un ottimo rimedio naturale è invece il Tea Tree Oil, un olio essenziale dalle proprietà antibatteriche che può facilmente essere acquistato in erboristeria. A differenza di altri oli essenziali può essere applicato senza diluirlo, ad esempio con la punta di un cotton fiock, anche fino a 3-4 volte al giorno sulla zona interessata.

Un altro rimedio naturale, adatto però maggiormente alla prevenzione, è l’Echinacea: si tratta di una pianta medicinale che può essere acquistata in erboristeria sotto forma di tintura madre, e che può essere utilizzata anche esternamente come antinfiammatorio. È un rimedio naturale adatto anche ai bambini, ma bisogna fare attenzione: non può essere utilizzata da persone che soffrono di malattie autoimmuni o che prendono farmaci immunosoppressori.

 

Tra le erbe medicinali ricordiamo anche la Calendula, che può essere assunta sia esternamente sotto forma di gel o pomata, sia internamente come tintura madre. Si tratta anche in questo caso di una pianta dalle proprietà antibiotiche e antinfiammatorie, mentre quando viene applicata esternamente ha un’azione lenitiva ed emolliente, risultando dunque particolarmente utile per combattere le labbra screpolate dovute all’Herpes. La calendula può inoltre essere acquistata sotto forma di olio essenziale e usata nello stesso modo del tea tree oil.

Naturalmente, nel caso in cui l’Herpes si ripresenti più volte nel giro di poco tempo è opportuno consultare il proprio medico, in quanto ciò indicherebbe un sintomo di basse difese immunitarie.